La catena del valore allargata: i fornitori

da | Ago 5, 2020 | Controllo strategico | 0 commenti

Continua la nostra miniserie sul controllo strategico integrato. Nello scorso articolo, è stata introdotta la prima delle 4 dimensioni che è necessario monitorare: la catena del valore allargata. Essa è composta dalla dimensione Clienti e dalla dimensione Fornitori.

La dimensione Fornitori rappresenta una variabile basilare poiché, come affermato nel precedente articolo, la qualità del prodotto è un aspetto necessario per distinguersi dai competitor. Ne consegue che la scelta dei fornitori e della qualità dei prodotti e dei servizi avvenga in modo consapevole ed informato, poiché verrà poi traslata sui consumatori.

Inoltre, è fondamentale valutare tale dimensione per verificare se il fornitore ha le competenze tecniche e commerciali per produrre ciò di cui l’azienda necessita.
Eventualmente il fornitore può diventare un partner fisso nell’attività, valutando l’opportunità di integrazione o collaborazione con esso o, nel caso contrario, individuare ulteriori alternative di approvvigionamento.

Infine, un aspetto che bisogna indagare è la sostenibilità economica e finanziaria del fornitore, in modo tale da poter richiedere eventuali dilazioni ed individuare la disponibilità di margini di negoziazione.

Tale analisi è molto importante poiché permette di individuare delle anomalie che possono provocare inefficienze nella gestione delle relazioni con i fornitori.

Nella tabella sottostante sono riportati i principali fattori critici di successo con i relativi indicatori utilizzabili per analizzare minuziosamente tale dimensione.

1.Catena del valore allargata Dimensione FORNITORI
FCS KPI
Qualità fisico-tecnica N° pezzi difettosi/Totale pezzi consegnati
Tasso difettosità periodo/Tasso difettosità anno precedente
N° di rilavorazioni
Qualità del servizio N° consegne puntuali/Totale consegne periodo
Tempo medio evasione ordine
N. consegne conformi all’ordine/Totale consegne periodo
N° di riordini
Costo del processo di approvvigionamento Costi di gestione del fornitore/Valore dell’acquistato
N° di solleciti al fornitore

InfoManager ti offre i giusti strumenti per monitorare i tuoi fornitori in modo da ridurre gli errori e prendere scelte migliori ! 

analisi fornitori

Per una trattazione completa della Catena del valore allargata si annovera al suo interno, oltre alle due dimensioni già analizzate, la performance di filiera. Tale dimensione è molto importante e da non tralasciare poiché conduce ad un’analisi globale dell’intera filiera riuscendo a determinare la redditività della stessa e, all’interno di essa, tra i vari attori.

Inoltre, si riesce a valutare l’opportunità di integrazione a monte o a valle, o viceversa stabilire se essere integrati può condurre a peggiorare le performance e quindi a risultati insoddisfacenti dovuti alla scarsa redditività che questi presentano.

Con quest’ultimo step si conclude l’analisi della Catena del valore allargata.
Quest’ultima se effettuata in maniera accurata e precisa condurrà a risultati efficaci in grado di guidare le scelte strategiche.

FONTI:

Silvi Riccardo. Il controllo strategico della gestione di impresa. LIPPARINI A. (A CURA DI), «Economia e gestione delle imprese», Il mulino, Bologna (2007).

Icons made by Freepik from www.flaticon.com